giovedì 27 febbraio 2014

BB Cream Garnier - Perfezionatore di pelle 5 in 1

Ciao!!
Oggi vi racconto di un altro acquisto flop! Avrei potuto immaginarlo, ma sono sempre la solita: se non tocco con mano non ci credo!
Questa volta è la BB Cream della Garnier ad essere incriminata. L’ho acquistata la settimana scorsa al Tigotà, sono stata attratta dal prezzo scontato (solo 6,50 euro.. e chi può resistere?).
Innanzitutto dovete sapere che non avevo mai provato un BB Cream nonostante ne abbia sentito parlare abbondantemente da diverso tempo. Ero sempre alla ricerca di quella giusta, per cui ero anche impaziente e mi sono lasciata prendere da uno dei brand che di solito evito.
Per chi ancora non lo sapesse (se esiste ancora qualcuno), la BB Cream (che sta per Blemish Balm) è una crema che dovrebbe idratare, proteggere e nascondere i piccoli difetti, in pratica da utilizzare come sostituta della crema idratante e del fondotinta. In pratica un “tutto in uno”.
Alcuni brand hanno prodotto una crema BB che originariamente è bianca o grigia la quale contiene dei granuli scuri, cioè dei pigmenti incapsulati, che generano il colore solo dopo averla stesa e massaggiata. Quella di cui vi parlo non è così, ma è una crema già del colore del fondotinta.
Ho scelto quella Anti-Età con colorazione Medio-Chiara.
Garnier la descrive come un “Perfezionatore di pelle 5 in 1” che: riduce le rughe, rassoda la pelle, uniforma e illumina, idrata per 24 H, protegge dagli UV-SPF 15.
Ho scelto quella anti-age non perché abbia problemi di rughe ma perché immaginavo distendesse di più la pelle e poi, se fosse stata così miracolosa come è stata descritta, avrebbe dovuto avere anche un effetto preventivo.
Innanzitutto il tubetto contiene 50 ml di prodotto e la scadenza è 12 mesi.
La sua consistenza è un po’ più densa di un normale correttore, assomiglia di più ad un primer. La profumazione non mi piace per niente, è un odore forte e molto artificiale, come quella della maggior parte dei prodotti da supermercato.
Va applicata senza crema e senza fondotinta proprio perché li dovrebbe sostituire entrambi ed essere la base per il make-up.
La mia impressione è che non sia di buona qualità, anzi sia proprio un prodotto scadente. La pelle rimane lucida dopo l’applicazione e mi si sono formati dei grumetti di prodotto. Sembra che non si assorba mai e non è nemmeno molto coprente. Non ho assolutamente visto una pelle liscia, tonificata, idratata, uniforme e illuminata, come invece descritto sulla confezione!! 
Nulla di tutto ciò, bensì una pelle lucida e poco uniforme.
Per aumentare il grado di coprenza è consigliato di stendere un altro strato di prodotto, però non ho nemmeno provato ad applicarla per una seconda volta dato che già la prima mi ha delusa, e la scarsa coprenza è il minore dei difetti!
Per coronare il disastro, pure l’inci fa schifo..
Un flop sotto ogni aspetto, non so proprio che farmene, credo non la userò più e che l’abbandonerò sul fondo di un cassetto.
Qualcuna di voi l’ha mai provata? Cosa ne pensate?
Un bacio a presto
-Cyril-



mercoledì 26 febbraio 2014

Fiale rinforzanti con Pro- Vitamina B5 di Pantene

Ciao ragazze,                                                                                                  
è da qualche giorno che non scrivo, ma non sono sparita, sono solo stata poco bene.
Sapete di cosa ho deciso di parlarvi oggi?? Di capelli e delle Fiale rinforzanti con Pro- Vitamina B5 di Pantene.
Generalmente evito questo brand come la peste, ma con gli anni mi sono accorta che a volte anche le marche peggiori, hanno qualche prodottino che non è malaccio, quindi ho deciso di provarle, tanto per farmi un’idea, poi erano carine da vedere, quindi ho deciso di dar loro una possibilità.
Annuncio subito che non mi sono piaciute un granché!
Innanzitutto è un prodotto da supermercato, come tutta la linea Pantene, non molto costoso, infatti le ho pagate sui 3,50 euro circa, ma a questo prezzo conosco prodotti ben più buoni di cui sicuramente vi parlerò, quindi anche dal punto di vista economico sono state una delusione.
La loro funzione sarebbe quella di rinforzare i capelli e tenerli in piega, come si può leggere dalla scatola.
La confezione è composta da 3 fialette contenenti 15 ml di prodotto color azzurrino.
Sono delle fiale monodose senza risciacquo che vanno applicate sui capelli dopo averli lavati e tamponati. Premetto che non adoro i prodotti senza risciacquo perché sono sempre un’incognita e non si sa mai quale sarà l’effetto finale. Può capitare che un prodotto sia troppo unto e nella dose prevista lasci i capelli già sporchi, quindi sono più propensa a quelli che poi devono essere risciacquati così non c’è pericolo di sbagliare quantità o che non sia adatto al tipo di capello, tanto poi viene tolto.
Detto questo, capirete che ero già partita con qualche pregiudizio con la speranza di sbagliarmi. E infatti sbagliavo, per fortuna, alla fine i capelli erano puliti.
Ho versato il fluido, come era indicato, dopo aver tamponato i capelli con l’asciugamano, su tutte le lunghezze, evitando però di versarlo direttamente sulla cute, poi li ho pettinati. Sinceramente poi li ho tamponati nuovamente per evitare di fare un disastro in bagno, perché la quantità di fluido non è poca e hanno cominciato a gocciolare, poi ho proceduto con l’asciugatura.
La profumazione di questo prodotto non è molto invitante, anzi, sa proprio da persona anziana, avete presente l’odore che sanno le nonne quando si fanno la messa in piega per andare a messa? Ecco, proprio quella. Mentre a capelli asciutti, la profumazione è diversa, sa quasi di liquirizia. Anzi, mi ricorda tantissimo il profumo Blue Sugar for man di Aquolina (che secondo me è tutto tranne che “for man”). Ma non preoccupatevi, la profumazione sparisce in fretta, al massimo dopo qualche ora.
Qui a lato vi metto anche la foto dell'inci.
Adesso arriviamo al dunque: il risultato sui capelli.
A mio parere non rinforza i capelli, ma li secca e li irrigidisce. E’ vero che mantiene la piega, ma dovete pensare che io ho i capelli super dritti, che è un miracolo se un boccolo mi dura più di 10 minuti, quindi la mia piega non è stata altro che asciugare i capelli con il phon, dopo averli districati. Quindi dritti erano dritti, un po’ più pesanti e quindi più composti, ma non ho notato nulla di eccezionale. In compenso erano molto più secchi e ho avuto la sensazione che si spezzassero più facilmente (quindi ci ho messo un sacco di cristalli liquidi per ammorbidirli un po’). Inoltre il giorno dopo, cioè oggi, stanno malissimo, infatti non vedo l’ora di farci una maschera super ricostituente per farli riprendere dallo stress.
Questo prodotto è quindi assolutamente bocciato, ovviamente però è un’opinione personale in base alla mia tipologia di capelli, magari una ragazza con i capelli mossi le trova buone per far rimanere i capelli lisci visto che irrigidiscono.
Credo che non le utilizzerò più e tanto meno le riacquisterò.
Se volete vi indicherò delle fialette economiche che secondo me sono ottime, ma vi prego, lasciate perdere queste della Pantene, almeno se avete i capelli già lisci o li avete deboli.
Qualcuna di voi le ha provate? Quali sono state le vostre opinioni?

Un bacione a presto!!

-Cyril-

News Kiko: Colour Shock Long Lasting Eyeshadow

Immagine presa dal web
ad esclusivo scopo illustrativo
Hola!
Oggi vi parlo di una novità in casa Kiko! Ovvero del Colour Shock Long Lasting 

Eyeshadow, cioè un ombretto ed eyeliner in crema a lunga durata, limited edition.
Alcuni giorni fa, mi sono imbattuta in un negozio Kiko e per noia (ero in anticipo di un’ora) sono andata a fare un giretto dentro, nella speranza di trovare ancora qualcosina con i saldi, e con la certezza che così il tempo sarebbe trascorso piacevolmente.  Nemmeno a dirlo che tutto quello che mi piaceva con i saldi, lo avevo già preso (lo si può vedere QUI), e così la mia curiosità è caduta sulle news.
Sono stata attratta dai colori primaverili (ragazze, sembra che il verde pastello e il rosa confetto quest’estate andranno alla grande) e dalle confezioni azzurre, e ovviamente ho ceduto alla tentazione dell’acquisto.
Ho preso, come vi ho già detto prima, l’ombretto in crema. Precisamente il colore 105 Adrenaline Lime, cioè un bianco che da steso tende leggermente al color madreperla con alcuni microglitter.
La confezione contiene 5 ml di prodotto e costa 6,90 euro. Pao: 6 mesi. 


Ho deciso di provare questo ombretto in crema, nonostante io preferisca di gran lunga quelli in polvere, perché mi sono trovata estremamente bene con quelli Astra (si veda Qui.. a cui ne ho anche aggiunto uno, ma non è questa la sede per parlarne) che ho usato sia come base per poi stendere l’ombretto in polvere, sia come eyeliner.
Pensavo di utilizzarlo nello stesso modo, invece il colore è troppo chiaro ed la sua texture è troppo coprente, quindi usandolo come base o come ombretto ottengo l’effetto di due fanali nella notte.




Anche l'inci non è proprio invidiabile: vi metto la foto!


Un altro aspetto negativo che ho constatato quando ho cercato di stenderlo per la prima volta, è che si secca molto presto e quindi bisogna lavorarlo in velocità (ho utilizzato un pennellino a setole sintetiche piatte).
Alla fine mi sono rassegnata e ho deciso di utilizzarlo come punto luce all’interno dell’occhio.
Devo dire che così usato non è male, anzi è proprio carino, però è un po' riduttivo per un ombretto essere utilizzato come illuminante. Morale della favola, non fa schifo ma pensavo meglio. Magari per gli altri colori la storia cambia, voi che ne pensate? 
Li avete provati? 


A presto.

-Cyril- 

lunedì 17 febbraio 2014

Primed & Poreless - Too Faced


Ciao carissime,
oggi vi parlo di un primer. Il Primed & Poreless della Too Faced.
Lo avevo comprato perché per il compleanno una mia amica aveva pensato bene di regalarmi una gift card sephora da 60 euro e tra le tante cose (a dir la verità non erano poi tante, visto che poi sono uscita aggiungendo di tasca mia 35 euro) che ho preso, ho pensato bene di provare questo primer.
Appena l’ho steso per prova sul dorso della mano, è stato puro amore..
Ero indecisa se prendere questo o la palette sempre della too faced di cui avevo parlato qualche post più indietro (precisamente QUI) che alla fine ho preso tutto, oltre ad altre cosucce ovviamente.
Immagine presa dal web

Innanzitutto il brand lo descrive come: ”Base fondotinta dalla texture siliconica che uniforma il colorito, levigando e minimizzando pori e imperfezioni. Una base che si applica da sola o prima di tutti i prodotti make-up viso: cipria, bronzer, fondotinta. Incolore, questa base si fonde perfettamente sulla pelle donandole luminosità e freschezza”.
Si presenta dentro un tubetto rosa, come potete vedere dalla foto, che farebbe immaginare che all’interno sia contenuto più prodotto di quanto invece è nella realtà, infatti sono contenuti solamente 28 g, e il costo è di ben 30,90 euro. Quindi la prima cosa che salta agli occhi è che il packaging è molto coccolo, ma il prezzo è piuttosto alto.
Quest’ aspetto negativo però è superato dalla qualità, che senza grandi sforzi riesce a far dimenticare anche il prezzo. Infatti è un prodotto formidabile, se lo si prova non si può più cambiare.
Il primer si presenta sotto forma di crema un tendente al beige, ma una volta stesa si uniforma all’incarnato, nascondendo le imperfezioni e gli odiosissimi pori. Il risultato è una pelle molto liscia e asciutta, a differenza di altri primer che sembrano lasciare la pelle un pochino unta.
Oltre ad essere incolore si può anche definire inodore, perché la sua profumazione è talmente leggera che si fatica a sentire, quindi non disturba ed è ottimale per chi preferisce i prodotti make up neutri.

Vi metto una foto dell’inci. Come potete notare, la descrizione “dalla texture siliconica” non mente, è un assemblato di siliconi, ma effettivamente ogni primer lo è.
Se dovessi trovargli una nota negativa, oltre al prezzo ovviamente, è che sulla pelle è un pochino pesante e soffocante, nel senso che d’estate dà proprio fastidio, come se si avesse un cerone sulla faccia. Ma forse questa è solo un’impressione mia perché quando fa caldo non sono abituata a mettere fondotinta.
Detto questo, è un ottimo prodotto... quando lo finirò probabilmente lo ricomprerò, e se non lo faccio sarà solo per il rapporto quantità/prezzo.
Posso ufficialmente dire che il mio primer preferito, anche se concorre con un altro, di cui vi parlerò prossimamente. 
E voi che ne pensate? Avete un primer del cuore?

-Cyril-